Pubblicato in Politica
28/04 2014

Crocetta e il PD: “solo chiacchiere e distintivo!”

Chiacchiere e DistintivoSenza dubbio vi ricorderete una delle battute più celebri di Hollywood: «Tu sei solo chiacchiere e distintivo!», pronunciata da Al Capone (Robert De Niro) nel film “Gli Intoccabili” nel 1987.

Una citazione che possiamo benissimo utilizzare per commentare la situazione politica in Sicilia, dove il governatore Rosario Crocetta e il Partito Democratico stanno giocando pericolosamente con la pazienza dei siciliani per via dello scontro interno, diventato “barzelletta” durante la direzione Nazionale del PD di qualche settimana fa, quando si scelsero i candidati per le elezioni europee.

Sì, perché da un lato abbiamo un presidente della Regione che, nonostante abbia vinto le elezioni con il 12,54% dei voti, senza ottenere la maggioranza all’ARS, si comporta come se tutti i siciliani lo avessero scelto come “dominus“; dall’altro un Partito che non digerisce ciò che fanno o dicono Crocetta & Co. ma si limitano ad alzare la voce senza prendere l’unica vera decisione plausibile: presentare una mozione di sfiducia per mandarlo a casa.

Perché mai? Forse perché così i deputati di Palazzo dei Normanni non accederebbero alla pensione? Ci vogliono due anni di insediamento, infatti, per acquisire uno dei “privilegi più ambiti”.

Non è che, comunque, il PD abbia tutti i torti ad attaccare Crocetta, capace di occupare sistematicamente tutti i posti di potere, con la scusa di essere il liberatore dal male, nascondendo così tutte le sue inefficiente. Però è evidente la mancanza di audacia e il troppo attaccamento ai “calcoli”.

E le uniche vittime, come al solito, sono i siciliani, che ogni giorno assistono ad un governo che non riesce a smuovere neanche la sabbia e ad un partito che abbaia ma che non dorme…

 

COMMENTI

  1. 22/04 2018

    […] Immagine: Michele Pivetti […]