Pubblicato in Politica
1/03 2014

Matteo Renzi, “Messia” o “Grande Bluff”? Lo scopriremo presto…

Matteo-RenziCon la nomina dei viceministri e dei sottosegretari – tra cui la piacevole e meritata conferma della senatrice Simona Vicari allo Sviluppo Economico – la squadra di governo di Matteo Renzi è pronta e può cominciare ad operare.

Certo è che, pensando alla maggioranza che lo sostiene, è un esecutivo che pare avere poche novità rispetto a quello di Enrico Letta.

 

Pur se il passato è passato, e bisognerebbe metterlo da parte, sarebbe stato più opportuno che Renzi – in qualità di segretario nazionale del PD – dettasse al Premier, esponente del suo partito, le linee programmatiche da seguire per indirizzare l’esecutivo piuttosto che defenestrarlo e prendere il suo posto. Ma, come detto, il dado è tratto, la pagina è voltata.

Sì, sono cambiati molti nomi. Ci sono tante donne quanti uomini, innanzitutto. Soprattutto in larga parte giovani. Però, anche in questo caso, auspico che le scelte siano state dettate più per merito che per rispetto di “quote” di genere o anagrafiche.

Adesso, però, non ci saranno più alibi per nessuno. Anziché concentrare l’attività del Parlamento su una nuova legge elettorale e tornare alle urne, s’è deciso di mettere su un nuovo governo con lo scopo di arrivare fino alla conclusione naturale della legislature, nel 2018. Insomma, Renzi ha voluto la bicicletta, ora pedali, con la consapevolezza che non può sbagliare, perché non solo si sta giocando la faccia ma soprattutto non si può compromettere lo sviluppo economico e sociale dell’Italia, perché la situazione è paurosa, come nel caso del lavoro e il tasso di disoccupazione più alto degli ultimi 35 anni.

Renzi, l’enfant prodige della politica italiana, ora è al posto in cui in molti avrebbero voluto che fosse, compreso – ne sono convinto – Berlusconi. Sta a lui dimostrare di essere “bravo” e non un “grande bluff”. Anche perché non possiamo permetterci di perdere altro tempo.

In bocca al lupo a questo governo e che Dio ce la mandi buona.

I tag di quest post: , ,

 

COMMENTI

Al momento non ci sono commenti nel post "Matteo Renzi, “Messia” o “Grande Bluff”? Lo scopriremo presto…".