Pubblicato in Politica
29/01 2014

Nuovo Centrodestra, lavori in corso ma fondamenta già solide

vicari_alfano-600x300Sono trascorsi appena due mesi dalla nascita del Nuovo Centrodestra ed è già chiara la forza di questa nuova realtà politica moderata e riformatrice.

Innanzitutto, l’attualità dimostra come la scelta di distinguersi dagli ex compagni di viaggio sia stata più che giusta. Perché non c’è più la necessità di ancorare ogni decisione, ogni alleanza, ogni voto favorevole o contrario, agli umori e soprattutto alle vicende legate a Silvio Berlusconi.

C’è ovviamente la consapevolezza che il percorso per convincere più italiani possibili sulla bontà e la concretezza dei nostri progetti sia appena cominciato ma il Nuovo Centrodestra può senza dubbio contare su personalità che sanno cosa serva alla Nazione per sollevare le proprie sorti.

Mi riferisco ad Angelino Alfano, ad esempio. Leader del NCD è al contempo vicepremier del governo, che si sta distinguendo per lealtà, rispetto delle istituzioni e audacia.

Chi meglio di lui ha quella visione d’insieme necessaria per capire dove bisogna agire – ad esempio nel campo della giustizia e dei rapporti con l’Europa – per promuovere le azioni che gli italiani pretendono da troppo tempo. E poi c’è Renato Schifani, altro battagliero che, non a caso, ha presieduto in maniera eccelsa il Senato della Repubblica.

E ancora come non citare la senatrice Simona Vicari che si batte da tempo per lo sviluppo economico del Paese, non con le parole ma con i fatti, in nome della green economy, della lotta alla contraffazione, della salvaguardia dei posti di lavoro, della conservazione dell’orgoglio nazionale di fronte a quelle imprese – sia autoctone che estere – che, una volta prosciugato il terreno, preferiscono scappare a gambe levate.

Tre siciliani, quindi. Altra caratteristiche che non può non risaltare agli occhi. Perché il benessere del Meridione per il Nuovo Centrodestra non è un obiettivo collaterale, da rispolverare solo quando ci sarà da farsi votare, ma una conditio sine qua non dei patti attuali e futuri.

I lavori sono in corso. Il cantiere è ancora aperto. Ma le fondamenta sono già solide e pronte a reggere un vero e innovativo progetto di rilancio.

 

COMMENTI

Al momento non ci sono commenti nel post "Nuovo Centrodestra, lavori in corso ma fondamenta già solide".