Pubblicato in Dichiarazioni
15/07 2013

Comunicato Stampa

 

Durante le celebrazioni per il 389° “Festino di Santa Rosalia”, è accaduta una cosa che dovrebbe far saltare sulla sedia chiunque.
E’ stato proiettato sul timpano centrale della Cattedrale di Palermo il simbolo del Gay Pride.
L’Unione Monarchica Italiana trova inaccettabile che un gesto cosi provocatorio, incivile e prevaricatorio del comune sentimento popolare resti sotto silenzio.
La Chiesa Cattolica, come noto, è contraria a qualsiasi forma di strumentalizzazione della famiglia naturale, lo è altresì l’Unione Monarchica Italiana. Lo sconcio andato in onda ieri sera non può non destare preoccupazione ed indignazione. 
Per questo motivo l’U.M.I. chiede a tutti i parlamentari cattolici di tutti i partiti ed a qualsiasi livello ed alle alte gerarchie ecclesiastiche di manifestare il proprio sdegno davanti a quello che noi consideriamo un gesto di eversione rispetto alla comune morale, al buon gusto ed all’etica sulla quale dal 1861 si è formata la nazione italiana.
Il loro silenzio, li renderà complici consapevoli della deriva etica e morale alla quale assistiamo, oramai, da troppo tempo.
 
Avv. Michele Pivetti Gagliardi
Commissario Straordinario per la Regione Siciliana
I tag di quest post: , , ,

 

COMMENTI

Al momento non ci sono commenti nel post "Comunicato Stampa".