Pubblicato in Archivio
13/11 2009

LA VERITA’ SULLA BANCA DEL SUD

Ancora una volta assistiamo quasi impotenti alla ostruzione fine a se stessa del PD.
Oggi al Senato della Repubblica, il Presidente Renato Schifani ha dovuto, regolamento alla mano, cassare come inammissibile l’emendamento che avrebbe dato il via libera all’importantissimo istituto di credito del mezzogiorno. Perchè? Perchè questo emendamento non era passato all’esame della commissione bilancio. questo vulnus sarebbe stato sanato con l’accordo bipartisan dei gruppi parlamentari. Tuttavia, mentre PDL ed UDC avevano dato il via libera ecco che ti arriva il Sen. Morando spalleggiato dalla Sen.ce Finocchiaro (ex magistrato catanese e quindi siciliana) e dice “niet”. Il risultato è che questo emendamento dovrà essere approvato dalla Camera dei Deputati. Poco male, ma da questa incresciosa vicenda si evince la vera natura distruttiva e non costruttiva di una opposizione che merita senza ombra di dubbio di essere – per fortuna – minoranza in Italia.
Di seguito riporto un’agenzia della mia amica Sen.ce Simona Vicari, che fotografa benissimo la situazione che si è venuta a creare. Questa agenzia è stata citata anche dal TG1 delle ore 20 di oggi.

(ANSA) – ROMA, 13 NOV – ”Mi spiace constatare che proprio il Partito Democratico, il cui capogruppo e’ siciliano, continui a sostenere l’inammissibilita’ dell’emendamento sulla istituzione della Banca del Sud. Sono francamente stupita e anche delusa, come tante persone del Sud, che il Pd voglia impedire a quest’aula di intervenire e di potere eventualmente migliorare il contenuto di questo emendamento fondamentale per il Mezzogiorno, visto che sara’ comunque presentato e certamente approvato dalla Camera”. Lo afferma la senatrice del Pdl Simona Vicari intervenendo nell’aula del Senato. ”Prendiamo atto – aggiunge – che il Pd dice no allo sviluppo del Sud, delle piccole e medie imprese e alla creazione di nuovi posti di lavoro. Tutto cio’ significa: continuate ad aspettare. Il Governo Berlusconi vuole lo sviluppo vero del Mezzogiorno, Pd e opposizioni fanno solo chiacchiere. Noi facciamo fatti. Assistiamo in questi ultimi giorni ad una politica dei fogli lanciati contro il muro, dell’ostruzionismo piu’ miope che non deve pesare sullo sviluppo del Sud e sulla pelle di quella parte del paese che necessita di una seria e incisiva politica di crescita. Politica che tutti a parole invocano, ma nei fatti il Pd opera nella direzione esattamente contraria. Si sono attaccati a cavilli regolamentari per non assumersi le responsabilita’ politiche: pur di non riconoscere i meriti del Governo Berlusconi, la sen. Finocchiaro e compagni manderebbero a picco non il Meridione, ma tutto il Paese”.

I tag di quest post: , , , ,

 

COMMENTI

  1. gianfranco
    14/11 2009

    praticamente la colpa non è di Schifani?

  2. Michele
    14/11 2009

    No gianfranco, il Presidente Schifani ha rispettato come suo costume i regolamenti d’Aula. Ha dovuto necessariamente ed a “malincuore” come ha detto lui stesso cassare l’emendamento. Ma se il PD avesse dato parere favorevole si sarebbe sistemato tutto. Talvolta le logiche di partito travalicano il buon senso….comunisti sono e comunisti resteranno a vita…

  3. Sergio
    21/11 2009

    Avvocato ammiro molto il suo impegno politico non si faccia fregare da gente che non merita la sua attenzione. Molti auguri. Sergio

  4. 26/11 2009

    “Comunisti sono e comunisti resteranno a vita…”
    Sono intollerante verso il comunismo, inteso come dittatura in stile sovietico o cinese (che tutto sono meno che comunismo), ma le dico: Magari facessero i comunisti…

  5. Puiero Silvestri
    21/01 2010

    Il Pdl mi sembra il refugium peccatorum dei medsici e degli avvocati più o meno falliti.Da qui le difficoltà.Miccichè ha ragione:canbuiaee claase durigente.

  6. Michele
    21/01 2010

    Avvocati falliti? Ghedini, Pecorella, Biondi, Taormina…..ineffetti…tutti falliti…..

  7. Piero Silvestri
    25/01 2010

    Non sono di certo principi del foro,ma soltanto servitori dello stesso Re.Mi sorprende che Michele,ottimo giurista,non swe ne renda conto.Fra l’altro i loro curricula non sono di qualità(tranne Biondi,ma è un vero liberale).

  8. Piero Silvestri
    25/01 2010

    Allora,falliti no(ben pagati da chi sappiamo),ma grandi avvocati nemmeno.

  9. Piero Silvestri
    25/01 2010

    Concordo con Annibale:la Russia di Putin e la Cina fanno davvero paura.Però sono a mici di B.!

  10. Piero Silvestri
    25/01 2010

    Perchè parli a slogan?La cosa non ti fa onore.’Fascisti sono e fascisti resteranno a vita’.Che frase sciocca.Discuti.

  11. Piero Silvestri
    25/01 2010

    Perchè Michele parla a slogan?Boh!

  12. Piero Silvestri
    25/01 2010

    Fascisti e comunisti:categorie solo per la propaganda di chi non ha idee.

  13. Michele
    25/01 2010

    non mi pare di parlare a slogan….

  14. Piero Silvestri
    28/01 2010

    Sono e restano comunisti.Saranno sempre fascisti.Democristiani sempre mafia.Socialisti ladri.Sono slogan senza significato,solo per allocchi.

  15. Piero Silvestri
    28/01 2010

    Bisogna stare attenti alle frasi fatte.

  16. Luca
    11/03 2010

    Dalle vostre considerazioni si evince solo una cosa siete invidiosi delle persone che vi rappresentano al governo.

  17. Rosario Amico Roxas
    14/03 2010

    Banca del Sud !!!!???? Rosario Amico Roxas

    Sulla Banca del Sud il ruolo dello Stato è quello del promotore – spiega Berlusconi – Non è un carrozzone pubblico, ma sono presenti anche privati.
    (Il Messaggero 11.marzo 2010)
    ****************

    Come no ?
    Si tratta dei medesimi privati che hanno goduto dello scudo fiscale, per cui non si saprà mai da dove provengono quei quattrini sanati e trasformati in vergini banconote.
    Le tappe del malaffare, delle speculazioni sono chiarissime
    1) Scudo fiscale,
    2) Grandi opere,
    3) Banca del Sud,
    4) Privatizzazione dei beni primari (già iniziata con l’acqua),
    5) Controllo della stampa (già in fase avanzata,
    6) censura delle TV, già in fase avanzatissima,
    7) uso di mezzi coercitivi e violenti (La Russa ministro della difesa basta per tutti !!!! e lo abbiamo visto e sentito !).
    8) Repubblica presidenziale con poteri senza limiti ad un incensurato,,, rimasto tale per essere riuscito a neutralizzare i processi a suo carico !
    Tutto ciò darà una grande spinta al progetto P2ista di restringere almeno l’80% del patrimonio nazionale
    in mano a non oltre il 15% della popolazione, composta di amici, amici degli amici, soci, compari e complici.
    E’ il progetto di Gelli (applicato in Argentina) per tenere sotto costante ricatto l’intera nazione, attraverso il controllo minuzioso di ogni aspetto economico, sociale e, quindi, politico… altro che liberismo… questo è fascismo allo stato puro.

  18. Michele
    15/03 2010

    ci manca Gambadilegno ed il tesoro dei grilli parlanti….è un episodio troppo carino di Topolino che ricordo ancora…