Pubblicato in Archivio
31/03 2009

Il Web dei sinistri, ovvero Mario Adinolfi

 

Non ho mai voluto replicare a quanti, nel web, hanno attaccato i miei amici o me personalmente. Neanche questa volta sfuggirò a questa regola di fair play che dovrebbe valere per tutti. Però un paio di cosette, una tantum, vorrei dirle.
Oggi un mio amico mi informa che su questo sito un tale, Mario Adinolfi , mi definisce addirittura imbarazzante perchè nel mio post scrivo:Il congresso è stato magnifico, esaltante a tratti commovente e non solo per le modallità di svolgimento, tipicamente berlusconiane, ma per i contenuti di altissimo livello che da esso sono venuti alla luce.”

La cosa non mi sconvolge più di tanto, se scorrete le pagine di questo blog quando si parla di Travaglio o della lettera alla signora Borsellino, mi si insulta in modo vergognoso (non ho cancellato nulla fuorchè gli insulti pesanti rivolti alla mia famiglia), ma mi suscita sicurameente un pò di curiosità.

Mi si dice che questo signor Adinolfi sia il numero uno dei blogger di sinistra. Dunque mi fiondo sul web alla ricerca di qualche notizia e scopro quanto segue: è un giornalista di sinistra di provenienza democristiana, ha scritto per importantissime testate quali l’Avvenire, il Popolo, la Discussione. Addirittura fa TV su MTV Italia ed è vicedirettore di REDTV.

Questo tizio è anche il primo dei non eletti nella circoscrizione Lazio1 manco a dirlo nelle file del PD. Poi leggendo leggendo mi accorgo che è anche mister 0,1. Egli infatti nella sua convincente attività politica raccoglie lo 0,1% quando decide di candidarsi a Sindaco di Roma, raccoglie lo 0,1% (anzi 0,15%) nelle primarie del PD.

Mi chiedo dunque, perchè quello imbarazzante dovrei essere io? L’imbarazzo dovrebbe provarlo lui alla luce dei deludenti risultati del suo messaggio politico. Se addirittura i suoi lo valutano lo 0,1% di un già misero quantitativo di consensi perchè mai Mario Adinolfi dovrebbe essere opinion leader? e dire che io sono imbarazzante? Credo che il signore in questione dovrebbe cominciare a porsi interrogativi diversi da quelli analizzati fin ora e dare meno giudizi. Soprattutto in considerazione del fatto che i giudizi che lui subisce dai suoi compagni sono poco benevoli. Mario Adinolfi la sfido ad un duello televisivo, vediamo chi è più imbarazzante tra i due.

Del resto il signore di cui sopra non è il solo….basta leggere i blog di Beppe Grillo ,di Marco Travaglio o di Di Pietro o Rosalio per restare nei blog nostrani dove i criticoni di sinistra sono la stragrande maggioranza.

Cari sinistri….non criticate senza pensare di non poter subire lo stesso trattamento, non approfittate del fatto che noi siamo moderati, più educati e più propensi al dialogo, prima o poi qualcuno potrebbe rispondervi occhio per occhio, dente per dente.

 

COMMENTI

  1. Jo
    1/04 2009

    Il Signor Adinolfi aveva grandi ambizioni nel 2007, nei DS, e tornò a casa con la coda tra le gambe.
    Ora bisogna capirlo, immaginate un po’ uno che come tanti di noi stia molto tempo al pc.
    Se poi ne è anche frustrato rischia di andar fori di matto…

  2. Michele
    1/04 2009

    ….credo tu abbia ragione :-)

  3. sergio
    2/04 2009

    michele, gente perbene come lei fa bene all italia

  4. Piero Silvestri
    4/04 2009

    Cho vergogna essere italiani,quante brutte figure internazionali…

  5. 5/04 2009

    Piero ti sarei grato se fossi più chiaro. A cosa ti riferisci in particolare? Alla figura da due lire che ci hanno fatto fare i media italiani sulla vicenda Berlusconi, Elisabetta??

  6. Piero Silvestri
    6/04 2009

    Avevo scritto una risposta articolata,ma sembra persa nel web.C’era anche un invito a sostenere ‘Il Borghese’,il glorioso e bel giornale della destra.Ammiro Obama,Sarkozy,Zapatero,la Merkel e Gordon Brown,mi dispiace per l’acceaduto.
    Ti ringrazio per la cortese attenzione.